Crutchlow sul podio in Germania

lavorLogo

08 Lug 2019

Crutchlow sul podio in Germania

lavorLogo

08 Lug 2019

Cal Crutchlow ha prodotto una corsa superba finendo sul podio al Gran Premio di Germania. Il pilota della LCR Honda CASTROL è stato coinvolto in una divertente battaglia con Maverick Vinales durante la gara di domenica al Sachsenring e, nonostante non sia riuscito a superare l’uomo della Yamaha, ha comunque conquistato la terza posizione assicurandosi il suo primo podio dopo quello dell’apertura di stagione in Qatar.

Crutchlow ha fatto una buona partenza, scalando di un posto arrivando in quinta posizione per poi beneficiare dello scontro davanti a lui tra Fabio Quartararo  e Alex Rins. Il britannico ha esercitato una forte pressione su Vinales mentre la battaglia per il secondo posto si è surriscaldata nelle fasi conclusive, ma alla fine ha dovuto accontentarsi del terzo posto dopo un errore nel penultimo giro che lo ha visto perdere terreno sul suo rivale.
“Prima di tutto, è bello essere sul podio durante l’HJC Grand Prix, la squadra ha fatto un lavoro fantastico. Abbiamo lavorato tutto il weekend su quello che pensavamo sarebbe stato il passo di gara. Ieri ho fatto il 28 ° giro segnando un 22.7 ed è esattamente quello che ho fatto al 28 ° giro oggi. Tutti erano scioccati vedendo che il mio ritmo era quello, ma pensavo che avrebbe potuto essere il mio ritmo in gara e così è stato. Le condizioni della pista non erano buone, nel mezzo della gara ho avuto un passo migliore di Maverick (Vinales), ma quando (Alex) Rins si è schiantato ho pensato che sarei stato sul podio in ogni caso, avevamo nove secondi rispetto ai ragazzi dietro di noi e il divario saliva ogni giro. Avevo intenzione di attaccare a cinque giri dalla fine, ma il vento era così forte che i miei occhi lacrimavano, così ho provato a battere le palpebre e lui (Vinales) ha avuto un po ‘di spazio. Sono tornato, ma a due giri dalla fine ho fatto un grosso errore alla curva 10 e ho perso la parte posteriore della moto. Così mi sono detto che Maverick poteva averlo, sono molto contento del podio di oggi, la squadra e la Honda hanno lavorato molto, molto duramente e ce lo meritiamo “.

Leave a comment
More Posts
Comments
Comment